Sabato 12 Aprile – Piazza Castello ore 15

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

castello

Pubblicato in Eventi a Chieri | Lascia un commento

PROPOSTA DI MOZIONE

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

OGGETTO: “NOMINA PRIORITARIA DI DISOCCUPATI E PERSONE A BASSO REDDITO COME SCRUTATORI”

PREMESSO CHE

• ai sensi dell’ art. 1 comma 1 e 2 della legge 95/1989 modificata dalla legge 30 aprile 1999, n. 120 art. 9 comma 1, In ogni comune della Repubblica e’ tenuto un unico albo delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale comprendente i nominativi degli elettori che presentano apposita domanda secondo i termini e le modalita’ indicati dalla legge e che la inclusione nell’albo di cui al comma 1 e’ subordinata al possesso dei seguenti requisiti:
a) essere elettore del comune;
b) avere assolto gli obblighi scolastici.
• ai sensi dell’articolo 6 comma 1 punto a) della Legge 95/1989, la Commissione Elettorale Comunale, presieduta dal Sindaco e nominata dal presente Consiglio Comunale con deliberazione 2009/71, in occasione delle consultazioni elettorali provvede “alla nomina degli scrutatori, per ogni sezione elettorale del comune, scegliendoli tra i nominativi compresi nell’albo degli scrutatori in numero pari a quello occorrente”;
• dal sito internet del Comune di Chieri si evince che per poter accedere all’albo degli scrutatori elettorali cittadino è richiesto il possesso del diploma di scuola secondaria di II grado;
CONSIDERATO CHE

• nonostante la nomina degli scrutatori sia attribuita dalla legge ad una commissione di nomina politica, è opportuno garantire la massima indipendenza degli scrutatori e la loro rotazione nelle sezioni elettorali, a maggior garanzia della trasparenza e della correttezza delle operazioni elettorali;
• l’attività di scrutatore è retribuita e può costituire per molte persone disoccupate od a basso reddito una importante occasione di arrotondare le proprie entrate;
IMPEGNA

Il Sindaco, in qualità di presidente della Commissione Elettorale Comunale, ed i componenti della Commissione stessa

• ad adeguare i requisiti minimi per l’iscrizione all’albo degli scrutatori a quanto previsto dalla legge per consentire l’accesso alla mansione a una fascia più ampia della cittadinanza;
• a nominare gli scrutatori per le future consultazioni elettorali secondo i seguenti criteri:
1) enucleare dall’albo degli scrutatori il gruppo delle persone prive di occupazione e/o aventi reddito nullo od inferiore alla soglia di povertà, verificando tale condizione mediante incrocio con i dati in possesso dell’Amministrazione Comunale o facilmente acquisibili da altre pubbliche amministrazioni (dichiarazione ISEE, richieste di assistenza, iscrizione alle liste di collocamento), o anche, se organizzativamente fattibile, permettendo agli iscritti all’albo di segnalare tale condizione mediante comunicazione all’Ufficio Elettorale nelle settimane antecedenti il momento della nomina;

2) nominare prioritariamente come scrutatori gli iscritti all’albo appartenenti a tale gruppo di cui al punto 1), se necessario sorteggiando pubblicamente le nomine all’interno di tale gruppo nel caso in cui il numero dei componenti di tale gruppo sia superiore al numero di scrutatori da nominare;

• 3) nel caso in cui sia necessario nominare ulteriori scrutatori, procedere tramite pubblico sorteggio tra gli altri iscritti all’albo.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

M5S CHIERI: SCRUTATORI DI SEGGIO

Il 25 maggio pv si svolgeranno le consultazioni per le il rinnovo del Consiglio comunale di Chieri, il Consiglio regionale del Piemonte ed il Parlamento Europeo.
I cittadini che si sono iscritti all’albo unico degli scrutatori di seggio elettorale del Comune di Chieri potrebbero essere chiamati a svolgere le attività necessarie al corretto svolgimento delle votazioni presso i seggi elettorali.

Allo scrutatore di seggio spetta un’indennità in denaro, la cui entità è stabilita per legge. Tale onorario non costituisce reddito ed ammonta indicativamente a euro 170,00.

La nomina dello scrutatore di seggio è diretta e viene effettuata una ventina di giorni prima delle elezioni. La Commissione elettorale comunale si riunisce per votare un insieme di persone fra gli iscritti all’albo e non sono previsti parametri particolari per la scelta se non il benestare stesso delle forze politiche presenti in commissione.

Come si muoveranno i partiti per nominare queste persone? Coloro i quali, ormai a campagna elettorale avviata, scoprono le tematiche relative ai beni comuni, alla trasparenza, alla partecipazione, all’attenzione verso i più deboli, avvertiranno, per coerenza, la necessità di spiegarci quale metodo useranno per nominare gli scrutatori?

Per rendere più agevole il lavoro a tutti i consiglieri oggi presenti nell’assemblea pubblica rappresentativa della nostra città, il M5S di Chieri, pur essendo, per adesso, fuori dal Consiglio comunale, ha deciso di scrivere la mozione per la NOMINA PRIORITARIA DI DISOCCUPATI E PERSONE A BASSO REDDITO COME SCRUTATORI, allo scopo di introdurre un metodo trasparente ed indipendente dalla volontà della singola forza politica, ed attento a quella fascia di cittadini per cui anche solo poche centinaia di euro possono rappresentare un grande aiuto nella battaglia quotidiana contro la crisi.

Ci aspettiamo, insieme ad un numero sempre crescente di cittadini che hanno a cuore la buona gestione dei beni comuni, che tutte le forze politiche, dentro e fuori dal Consiglio comunale, si attivino per promuovere questo piccolo gesto di civiltà.

La mozione è disponibile sul sito www.chieri5stelle.it , e scaricabile da chiunque, consiglieri comunali volenterosi compresi.

Questo è un piccolo aperitivo di buona amministrazione M5S.
Ci vediamo in Consiglio comunale, sarà un piacere.

MoVimento 5 Stelle Chieri
Chieri, felici di Viverci !

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

IL MOVIMENTO 5 STELLE A CONFRONTO CON LA REALTA’ CHIERESE ALZHEIMER, DEMENZA SENILE, DISABILITA’: DIRITTI E DIGNITA’

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

Ne parleremo sabato 5 aprile, alle ore 16:30, a Chieri, presso la Sala congressi del Park Hotel in Viale Fasano, 34.

I relatori di questo incontro-confronto saranno: Guido Mantovani, Presidente dell’AMA, associazione malati di Alzheimer di Chieri, con cui analizzeremo la situazione del paziente malato di Alzheimer sul nostro territorio. Ci presenterà inoltre le iniziative intraprese dall’AMA a sostegno dei malati e dei loro familiari.

Il parente di un malato, che ci racconterà il suo vissuto e ci spiegherà quali sono i problemi e le difficoltà che vivere con un malato di Alzheimer comporta.

Davide Bono, medico e Consigliere Regionale M5S, candidato alla Presidenza della Regione alle elezioni del prossimo maggio: ci parlerà dell’evoluzione della situazione legislativa in Piemonte, che ha sollevato le proteste e le controproposte delle associazioni piemontesi di categoria, tra cui AMA Chieri.

Rossana Becarelli, Responsabile Sanitario dell’Ospedale S. Giovanni Vecchio di Torino, Presidente del Comitato 21 marzo contro la svendita della Sanità in Piemonte, che ci illustrerà qual è il ruolo dell’ASL  nell’assistenza al malato non autosufficiente.

Nunzia Catalfo, Cittadina Portavoce M5S al Senato, esponente dell’ 11° Commissione permanente, lavoro e previdenza sociale, con cui approfondiremo la posizione politica nazionale nell’ambito socio-sanitario.

“Dopo le sentenze dei giudici amministrativi che, a raffica, hanno bocciato le politiche della Regione sull’assistenza ai non autosufficienti, viene a mancare la certezza delle regole. La conseguenza possibile è che le persone già provate dalla malattia debbano individualmente far valere i propri diritti, come se l’istituzione regionale non avesse responsabilità di governo e quindi non si debba assumere le conseguenze delle proprie scelte, mentre nulla è più indifferibile e urgente che garantire il diritto alle cure” ha affermato Mantovani in occasione dell’ incontro delle associazioni di categoria tenutosi lo scorso 1 marzo a Chieri. “Per questo è importante confrontarsi per elaborare proposte comuni e responsabili da sottoporre agli organi regionali che si insedieranno dopo le elezioni”.

Paolo Savio, nostro Candidato Sindaco per Chieri, è solito rammentarci nelle riunioni di gruppo che Papa Paolo VI definiva la politica “La più alta ed esigente forma di carità” perché essa è un impegno al servizio del bene comune.

Il linguaggio della politica deve perciò coincidere con il linguaggio di quelle associazioni che, attraverso il contributo volontario di tutti i soci, rendono ai Chieresi e al nostro territorio un servizio di altissimo valore civile e morale, di cui l’AMA è dimostrazione straordinaria.

Vi invitiamo a partecipare numerosi all’incontro in programma sabato 5 aprile a Chieri, alle h 16:30, presso la Sala congressi del Park Hotel, Viale Fasano, 34.

 

Chieri: felici di Viverci !

MoVimento 5 Stelle Chieri

Pubblicato in Comunicato Stampa, Notizie 5 stelle Chieri | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Alzheimer, demenza senile disalbilità: diritti e dignità!

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

20140331-130711.jpg

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

M5S CHIERI: NASCE IL “COMITATO TABASSO”

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

L’Area Tabasso è un tassello importante della storia ma anche del futuro di Chieri.

Il Cotonificio Felice Tabasso, importante fonte di reddito e polo industriale strategico per la città, nacque alla fine dell’ottocento, fu ampliato e potenziato negli anni sessanta a seguito di un confronto a tratti anche aspro con l’amministrazione comunale, ed infine subì un lento ed inesorabile declino negli anni ottanta, fino alla totale chiusura negli anni novanta.

Terminata la sua attività, e diventato ormai parte del tessuto urbano cittadino, l’ampio fabbricato industriale si impose nuovamente al centro dell’attenzione dei Chieresi ponendo un importante quesito sulla sua possibile riutilizzazione e riqualificazione. Nel 1999 la Giunta in carica a quel tempo decise l’acquisto del terreno e dei fabbricati che vi insistono. Da allora, sono stati numerosi gli studi di fattibilità commissionati dall’amministrazione chierese allo scopo di valutare le varie possibilità di trasformazione dell’area, fino ad approdare alla tristemente famosa e molto discussa opera di project financing che, almeno sulla carta, avrebbe dovuto definitivamente cambiare i connotati di quell’area. La crisi economica ha infine chiuso il cerchio facendo affondare l’iniziativa a causa del fallimento dell’impresa vincitrice dell’appalto di riqualificazione, e regalando così ai chieresi un fragoroso nulla di fatto.

Ma la crisi economica è stata l’unica causa di questo naufragio? Non ne siamo così certi: in questi anni si è infatti dibattuto molto sulla sostenibilità economica del progetto, sull’aspetto fortemente speculativo legato alla realizzazione delle residenze e sulla reale utilità pubblica di tutto il complesso.

Ma ciò che risulta veramente evidente è la totale assenza di coinvolgimento di coloro i quali saranno gli utenti di questa importante opera: i Chieresi. Tutti i progetti di fattibilità e anche il progetto presentato dall’impresa aggiudicataria ormai fallita sono stati interamente realizzati a porte chiuse senza chiedere l’opinione di alcuno, concependo così un’opera probabilmente sovradimensionata e non rispondente alle necessità degli abitanti della città. Nessuno ha mai chiesto ai cittadini, alle associazioni, ai professionisti, alle imprese o ai giovani quali fossero i loro bisogni e come potessero essere soddisfatti all’interno del progetto nascente.

Il nuovo progetto dell’area Tabasso non può essere frutto della mente di pochi illuminati, ma dovrà seguire un naturale percorso di concezione che parte dalla storia di quell’area, passa dall’ascolto delle necessità dei suo futuri e potenziali utenti, prosegue con la scelta condivisa della destinazione d’uso che se ne vorrà fare, per concludersi con la progettazione cucita su misura delle esigenze dei suoi fruitori nonché di una realizzazione e costruzione il più possibile condivisa, a cura sia delle imprese incaricate a tale scopo ma anche dei futuri occupanti della struttura.

Per questo motivo, su iniziativa del M5S di Chieri, nasce il Comitato Tabasso: cittadini, associazioni, imprese, giovani, imprenditori, professionisti, e chiunque lo voglia è invitato a parteciparvi.

E’ già attivo il seguente indirizzo di posta elettronica:  areatabasso@gmail.com , quale riferimento di contatto del Comitato Area Tabasso.

Reintrecciamo i fili della partecipazione.

MoVimento 5 Stelle Chieri

Chieri: felici di Viverci !

Pubblicato in Comunicato Stampa, Notizie 5 stelle Chieri | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 1 commento

RIFIUTI: Un tesoro tre le mani, non bruciamoci il futuro!

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

Invitiamo i Chieresi a partecipare numerosissimi a questo incontro.

Un’occasione straordinaria per comprendere come la politica, che ci piaccia oppure no, influenzi costantemente e fortemente la qualità e lo stile di vita di tutti. La nostra salute e la salute dell’ambiente in cui viviamo, la salubrità dell’aria che respiriamo, dell’acqua che beviamo, del cibo con cui ci nutriamo dipendono anche dalle scelte politiche di chi ci governa, che si deve assumere le responsabilità delle sue azioni davanti ai cittadini e alle istituzioni.

Siamo certi che questi temi siano così importanti e prioritari da non avere colore politico: la sostenibilità del futuro dei nostri figli appartiene a tutti i “Signori Rossi” di Chieri.

Siamo convinti che sia possibile rialzarsi in questo periodo di “decadenza”, ma solo alla condizione che tanti cittadini tornino ad occuparsi dei propri territori, a seguire le azioni dei propri governanti, a prendersi cura della pubblica amministrazione.

La maggioranza degli italiani, e dei chieresi !, è onesta, ne siamo sicuri. Ma non basta: è necessario attivarsi, dire fermamente “no” al degrado economico, sociale e ambientale del nostro paese e nutrire il proprio senso civico, coinvolgendo parenti, amici, colleghi nelle mobilitazioni civiche.

Valorizzando così il nostro essere “Signori Rossi. Corretti e non corrotti”, avendo avviato una rivoluzione interiore profonda, quasi spirituale.

Come Amministrazione comunale, guideremo Chieri con serietà, competenza, coerenza e gioia. Senza improvvisare “ricette miracolose”, ma seguendo l’esempio e il modello di quei comuni, e sono, in Italia, già tanti, e collaborando con quelle associazioni che hanno da tempo capito che esiste una possibile strada di riscatto e cambiamento e che la responsabilità individuale degli Amministratori è il primo passo per avviare una politica in cui i cittadini possano credere e fidarsi.

Pubblicato in Eventi a Chieri | Lascia un commento

Raccolta Firme – Lista Movimento 5 stelle Chieri

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

Raccolta Firme

Pubblicato in Notizie 5 stelle Chieri | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Un Anno a 5 Stelle

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

Pubblicato in 5 giorni a 5 stelle | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

RIFIUTI: UN TESORO TRA LE MANI NON BRUCIAMOCI IL FUTURO

Paolo Savio Sindaco di Chieri - Felici di Viverci

Una gestione sostenibile dei rifiuti è davvero possibile ? Esiste un’alternativa  all’attuale modello di smaltimento dei rifiuti basato principalmente sull’incenerimento e le discariche?

Ne parliamo con

Raphael Rossi   Carlo Martelli   Giorgio Bertola

venerdì 28 marzo ore 21:00 presso il Salone del Ghetto, via della Pace, 8 – Chieri

Il MoVimento 5 Stelle Chieri organizza una serata informativa sui danni alla salute e all’ambiente provocati da un inceneritore e illustra le alternative all’incenerimento dei rifiuti.Riteniamo di vitale importanza portare a conoscenza della cittadinanza la verità sulla pericolosità di questa miope gestione dei rifiuti che non diminuisce i costi dello smaltimento e danneggia irrimediabilmente persone e ambiente.

Cercheremo di capire come funziona la gestione dei rifiuti in Torino e provincia, e perchè il nuovo impianto di incenerimento del Gerbido è inutile.

L’alternativa esiste ed è rappresentata da una nuova politica ecosostenibile che mira a considerare i rifiuti non come un problema ma come una risorsa, contrapponendosi all’attuale modello portato avanti da una classe politica impreparata, disinteressata e spesso corrotta, che ha alimentato lo sviluppo delle ecomafie.

In sala a parlare con gli intervenuti ci saranno Raphael Rossi, Carlo Martelli e Giorgio Bertola.

Raphael Rossi: esperto nella progettazione di sistemi avanzati e virtuosi di gestione rifiuti su città diverse e complesse in tutta Italia, ex-amministratore e vicepresidente Amiat (Torino), fondatore della ESPER, ente di studio per la pianificazione ecosostenibile dei rifiuti, presidente di ASIA SpA (Napoli), dove ha raggiunto risultati sorprendenti, attualmente presidente di IREN Emilia SpA, dove si sta occupando in particolare di sviluppare progetti di raccolta differenziata e tariffazione puntuale.

Carlo Martelli, Senatore M5S di Novara, vicepresidente della 13° Commissione permanente, Territorio, ambiente e beni ambientali, esponente per il MoVimento della costituenda commissione bicamerale sul ciclo dei rifiuti e le ecomafie, e Giorgio Bertola, collaboratore del Gruppo Consiliare M5S regionale, candidato alle prossime elezioni regionali, esperto in gestione rifiuti, che illustrerà com il M5S intende affrontare questo tema in Regione e quali possono essere le ricadute in positivo anche sulle nostre comunità locali.

Ci spiegheranno inoltre quali possono essere i rischi delle nostre comunità cittadine, se i nostri amministratori decideranno di aderire al progetto della città metropolitana.

“Da amministratore pubblico, posso dire che è proprio dentro le aziende pubbliche che succedono i casi di corruzione. Per questo bisogna aprirle ai cittadini: proponiamo un modello di azienda pubblica aperta ed etica” sostiene Raphael Rossi. “ Gestire in maniera trasparente e condivisa i beni comuni è difficile, perchè si vanno a ledere interessi consolidati. L’ho provato sulla mia pelle, a Torino, la mia città, dove non ho più potuto lavorare e poi a Napoli, dove l’attività è stata interrotta”.

Opponendosi nel 2007 all’acquisto di un macchinario inutile, rifiutando una tangente e denunciando l’accaduto alla Procura della Repubblica, Rossi fece a suo dire “una cosa normalissima, come fermarsi al semaforo rosso”. Eppure il suo gesto, così ordinario e rivoluzionario, ha ispirato la nascita di un movimento, di cui è presidente, “Signori Rossi. Corretti non corrotti”.

Il cui messaggio è univoco: la corruzione non conviene, perchè finiamo col perderci tutti. “Con la crisi aumenta la corruzione ma con la corruzione aumenta, e fortemente, anche la crisi. La corruzione è un male comune. Ecco perchè serve creare una reazione comune alla corruzione che parta da una conoscenza diretta dei suoi effetti e dalla consapevolezza di poter essere, ognuno di noi, un rimedio al suo dilagare”.

Una cosa sembra evidente: possiamo “guarire” lo Stato, ammalato di corruzione, solo con il nostro impegno di cittadini che si prendono cura della pubblica amministrazione attraverso l’impegno civico e il presidio collettivo delle decisioni assunte dagli amministratori.

Durante l’incontro, capiremo bene come tutto ciò entri prepotentemente nel discorso rifiuti-ambiente-salute.

Vi attendiamo numerosi venerdì 28 marzo, alle ore 21:00, presso il Salone del Ghetto, via della Pace 8, Chieri, perchè i Signori Rossi siamo tutti noi, che crediamo che i beni comuni siano una risorsa essenziale per lo sviluppo della società e  mettiamo l’efficienza dei servizi pubblici e il benessere delle persone al di sopra dell’interesse privato. Cittadini attivi, che creano cultura dell’etica e della legalità.

Persone comuni che difendono il bene comune.

Chieri: felici di Viverci !

MoVimento 5 Stelle Chieri

Pubblicato in Eventi a Chieri | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento